RI-ORGANIZZAZIONE GUARDAROBA

Dall’esperienza della consulenza armadio

Sono a casa di Alessandra (nome cambiato per privacy) per IL SERVIZIO PLATINUM GUARDAROBA. CI sono vestiti bellissimi che lei non adopera più e per questo mi ha chiamata:

” Cosa posso fare con questi abiti per rimodernarli e riutilizzarli?” Si può fare un restyling?   Mi chiede sconsolata…”Sono troppo belli per essere buttati via e non posso regalarli perché sono su misura!”

Proviamo ad indossarli uno ad uno e capiamo cosa  c’è che li rende non indossabili da troppi anni.

Lei ha un figurino in linea, è alta, armoniosa e gli abiti che prova le stanno a pennello. Quando li prova si rianima, ha un guizzo di allegria negli occhi e poi si spegne, diventa seria e razionale: ” non servono più a niente”.

Qual’è il problema?

Non sa cosa farsene: la sua vita è cambiata, ha due bambini piccoli di 5 e 3 anni e non ha più occasioni per indossare quegli abiti sensuali e chic, che metteva quando usciva a cena con il fidanzato, andava alle cene di lavoro con i colleghi, usciva per serate leggere con le amiche, passeggiate in centro e poi aperitivo o un semplice cinema. La vita con due bambini cambia tutte le abitudini e il malessere che prova guardando a quegli abiti non è qualcosa di inadatto in loro o  non sono più di moda, ma è qualcosa di più profondo: è nostalgia per una parte di sé che non riesce più ad esprimersi, è la nuova donna, diventata mamma che ha scalzato la donna leggera e seduttiva.

Sono molte le donne che calandosi nel ruolo materno mettono a tacere la loro femminilità più leggera per diventare serie  e affidabili, come se non potessero coesistere questi due aspetti.

Il rimedio?

  1. 1- Non cambiare gli abiti ma cercare nuove occasioni per sfoggiarli. Alessandra dovrà essere pro attiva e cercare e organizzare nuove avventure per recuperare quella parte di sé che le manca. Nessuna spesa per cambiare vestiti, ma qualche modifica per rendere più attuabili i capi rendendo Alessandra più a suo agio: si alza qualche scollatura, si accorcia qualche abito lungo, si chiude uno spacco, si aggiunge una balza, si crea un nuovo capo da indossare sotto a quelli molto trasparenti. Questa operazione si chiama restyling.

 

  1. 2- Sdrammatizza: ovvero crea nuovi abbinamenti. Per esempio: il completo pantalone e giacca indossato per la laurea, con la sua camicetta seriosa, verrà spezzato e dinamizzando gli accostamenti si creeranno almeno tre stili nuovi. La giacca con una t-shirt grunge + jeans strappati e sneakers e sarà casual. Il pantalone con una maglia lunga e le ballerine e avrà uno stile francese, bon ton. E la camicia con una gonna ampia e vaporosa con stampe trompe l’oleil sarà frizzante e spiritosa con sandali con la zeppa e orecchini importanti.

 

  1. 3- Cambia il paradigma: l’abito lungo e scollato che ha indossato per quel matrimonio dell’amica, ora diventerà un capo metropolitano, con l’aggiunta di una t-shirt minimal aderente sotto, un giubbino chiodo e delle scarpe sportive o degli stivaletti. Come accessorio una sola collana lunga o dei braccialetti.

 

Alessandra con questa consulenza di SERVIZIO PLATINUM CON GUARDAROBA ha:

 

  • un nuovo planner per indossare i capi con nuovi abbinamenti;

 

  • un elenco di modifiche da far fare alla sarta;

 

  • un calendario della felicità: nuove occasioni per ritrovare la sua femminilità ( stavolta lasciando a casa le mamma)

 

  • una nuova intesa con suo marito, il quale non vedeva l’ora di avere una donna da corteggiare nuovamente. 😉

 

Alessandra, mi ha mandato una foto in whatsapp a cena con suo marito, qualche settimana dopo e il suo sorriso mi riempie di gratitudine: questo è il bello del mio lavoro, creare un ponte tra le varie sfaccettature della donna che vogliono esprimersi.

 

Se anche tu non riesci a mettere a fuoco il disagio che provi davanti al tuo armadio, forse anche per te è giunto il momento di vedere il cambiamento che è già avvenuto in te e merita di essere portato alla luce attraverso un restyling della tua immagine.

Le mie consulenza personali le trovi qui: SERVIZI ALLA PERSONA

Rimaniamo in contatto
Iscriviti all'area riservata

Ricevi via mail i nuovi post, scarichi i regali dell'area riservata

Invalid email address
Provaci! puoi disdire in qualsiasi momento dal link inserito nella newsletter bimestrale.

2 Comments on VESTITI BELLI CHE NON INDOSSI: CHE FARE?

  1. Marco
    9 Giugno 2017 at 19:51 (2 anni ago)

    Oh Patrizia, l’ articolo mi ha dato un sacco di spunti interessanti.

    Rispondi
    • patrizia
      9 Giugno 2017 at 19:52 (2 anni ago)

      Bene, Marco ne sono felice.

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *